GLI UOMINI VIOLENTATI E NON AIUTATI

DiMaria Bernabeo

GLI UOMINI VIOLENTATI E NON AIUTATI

Da alcuni anni due associazioni nel nord Italia operano nella tutela degli uomini violentati ANKYRA a Milano e CEAV a Vicenza.

I mass media danno maggior rilievo alla violenza che le donne subiscono , anche perché di donne violentate ne abbiamo una maggior casistica ultimamente questi macabri scenari terminano con l’uccisione della vittima o ancor peggio con la deturpazione fisica.

Ma tutto ciò non comporta che bisogna ignorare il problema inverso, uomini che subiscono violenza.

Il fenomeno di uomini vittime di violenza, vessazioni, stalking , violenza fisica da parte di mogli o compagne , è meno discusso.

La si ritiene una fantasia una leggenda metropolitana, ma come esiste la violenza sulle donne esiste la violenza perpetuata sugli uomini.

Il parlarne poco avviene a causa della reticenza maschile che temono di non essere creduti o ancor peggio derisi o non ascoltati.

In Italia non esistono case rifugio per uomini, mentre in Svizzera, Francia e Gran Bretagna esistono

Le violenze maggiormente perpetuate sugli uomini sono: angherie-umiliazioni-ricatti, i ricatti vengono prodotti sui padri attraverso il mobbing genitoriale, o nel non far vedere il figlio.

Quest’ultimo ricatto ancor oggi trova terreno facile poiché le istituzioni o scuole di pensiero non prendono seri provvedimenti, anzi in alcuni casi sembra che appoggino tali comportamenti.

Padri o uomini che subiscono la violenza fisica per non trovarsi in quel tunnel di non ritorno dove si crede al carnefice e non alla vittima, solo perché la credenza popolare afferma che non è possibile che un uomo possa essere picchiato, altra violenza fisica si produce a livello sessuale dove non avviene un vero e proprio stupro ma obbligo di pratiche non gradite o interruzione brusca di rapporti, in ambedue l’uomo deve accettare passivamente per non passare lui come violento o stupratore.

Alcuni studi clinici hanno e stanno dimostrando che non dando alcun riconoscimento o ascolto agli uomini maltrattati si corre il rischio di trasformarli in abusanti.

Questa mancanza di ascolto e di attenzione è una leva che può produrre conseguenze terribili.

Bisogna che gli uomini si convincano ad aprirsi ma bisogna che le istituzioni prendano una reale conoscenza del problema e diventino parte attiva come si punisce l’uomo violento va punita la donna violenta.

Dott. Maria Bernabeo

Info sull'autore

Maria Bernabeo administrator